Sistemi integrati di stiro-soffiaggio, riempimento e tappatura

Serie ECOBLOC® HEMF - olio

ECOBLOC® ERGON HEMF - Sistemi integrati di stiro-soffiaggio, riempimento e tappatura di olio

I modelli della serie ECOBLOC® HEMF sono la soluzione ideale per produrre, riempire e tappare contenitori in PET, PEN e PP di diverse capacità, con forme che variano dalle più semplici alle più innovative e complesse. L’integrazione in una sola macchina delle funzioni di stiro-soffiaggio, riempimento e tappatura offre notevoli vantaggi, in quanto la presenza della sciacquatrice, dei nastri trasportatori tra soffiatrice e riempitrice e degli accumuli non è necessaria, i rischi di contaminazione del prodotto da imbottigliare vengono minimizzati e le cause di inefficienza della linea sono abbattute.

I sistemi integrati ECOBLOC® HEMF possono essere utilizzati negli impianti di imbottigliamento di:

  • prodotti non conducibili elettricamente, in modo particolare l'olio

_


_

1Alimentazione preforme
Tramite un apposito nastro elevatore le preforme vengono trasportate dalla tramoggia di alimentazione all’orientatore; l’orientatore provvede quindi ad inserirle in una guida inclinata da cui, per caduta gravitazionale, raggiungono la ruota distanziatrice a stella posizionata all’ingresso del modulo di riscaldamento. Tale ruota alimenta la catena dei mandrini rotativi, attraverso cui le preforme vengono “catturate” ed entrano nel modulo di riscaldamento.


_

2Riscaldamento preforme
Prima di entrare nel modulo di riscaldamento, dotato di lampade a raggi infrarossi, ogni singola preforma viene sottoposta ad accurati controlli che ne rilevano le dimensioni e la posizione verticale, scartando automaticamente tutte le preforme che non rispettano i parametri pre-impostati. Le preforme, sostenute dai mandrini, cominciano quindi il loro percorso lungo il modulo di riscaldamento. Durante tutto il processo di riscaldamento le preforme ruotano costantemente su se stesse, in modo da garantire una distribuzione ottimale e simmetrica del calore. Il modulo di riscaldamento è dotato di due diversi sistemi di raffreddamento: uno a liquido, per raffreddare l’anello di protezione che consente al filetto delle preforme di non deformarsi durante il processo di riscaldamento, e l’altro ad aria, per mantenere la temperatura interna del modulo di riscaldamento sufficientemente bassa, evitando così l’esposizione delle pareti esterne delle preforme a temperature troppo alte. All’uscita del modulo di riscaldamento un sensore rileva la temperatura della preforma, la confronta con il set point di temperatura impostato e, nel caso in cui i due valori non coincidano, provvede a incrementare o diminuire la potenza delle lampade del modulo di riscaldamento.


_

3Stiro-soffiaggio preforme
Un apposito gruppo rotativo di pinze preleva le preforme dal forno e le posiziona all’interno delle stazioni di stiro-soffiaggio. Il processo di stiro-soffiaggio si articola in due diverse fasi: stiro e pre-soffiaggio, che avvengono contemporaneamente mediante la discesa dell’asta di stiro motorizzata e l’immisione di aria compressa a bassa pressione, ed infine il soffiaggio finale con aria compressa ad alta pressione, attraverso cui i contenitori assumono la loro forma definitiva. Una contropressione ad aria assicura la perfetta tenuta degli stampi, mentre la chiusura meccanica dei porta-stampi permette di sopportare con la massima affidabilità gli sforzi generati dal processo di stiro-soffiaggio. Anche nelle stazioni di stiro-soffiaggio è presente un sistema di raffreddamento a liquido, che consente di mantenere costante la temperatura degli stampi.


_

4Trasferimento bottiglie vuote
Dopo essere state prodotte dalla macchina di stiro-soffiaggio, le bottiglie vuote sono trasferite dalla soffiatrice alla riempitrice mediante passaggio diretto “neck handling” con sistema stella-stella. La ruota a stella in uscita della soffiatrice è dotata di pinze sincronizzate elettronicamente alle staffe della ruota a stella in ingresso della riempitrice.


_

5Riempimento
Una volta raggiunta la stazione di riempimento, una pinza sostiene la bottiglia per il collo mantenendola in linea sotto la valvola di riempimento. Il prodotto da riempire si trova in un serbatoio esterno dal quale, tramite un'apposita pompa, viene inviato alle valvole di riempimento. Il riempimento è elettronico massico con misuratori di massa basati sul principio di Coriolis, posti a a monte di ogni valvola di riempimento. Una volta iniziato il riempimento, il misuratore rileva la quantità di prodotto che passa attraverso la valvola. Il conteggio avviene ad impulsi, che vengono confrontati con quelli impostati per il formato in uso. Quando il valore impostato viene raggiunto, il segnale di chiusura viene inviato alla valvola di riempimento. La bottiglia riempita viene a questo punto trasferita al tappatore.


_

6Tappatura
Una stella sagomata consente il centraggio della bottiglia sotto la relativa stazione di tappatura. Il tappo proveniente dal sistema di alimentazione viene prelevato da una stella di trasferimento chiamata "pick and place". La testa del tappatore preleva il tappo dalla stella e lo applica alla bottiglia. A seconda del tappo in plastica da applicare (tappo vite plastica o tappo a pressione), il sistema di tappatura può essere a rotazione o a pressione. La bottiglia riempita e tappata viene a questo punto trasferita al nastro di uscita.


_

7Nastro di uscita
Le bottiglie riempite e tappate vengono trasferite su un nastro a catena che veicola le bottiglie al di fuori della macchina. Tale nastro è dotato di regolazione di altezza automatica, che consente di adattare il punto di appoggio del fondo bottiglia a seconda dell'altezza della bottiglia lavorata.


  • Struttura modulare e compatta, con ampie possibilità di personalizzazione
  • Perfetta separazione tra il modulo di stiro-soffiaggio della “zona secca” e quello di riempimento della “zona umida”
  • Trasferimento diretto bottiglie con sistema stella-stella (“neck handling” con diametro primitivo)
  • Stazioni di stiro-soffiaggio caratterizzate da un basso volume morto grazie a valvole ad alte prestazioni e a circuiti ottimizzati
  • Gestione completamente elettronica del ciclo di riempimento
  • Sistema ad alta precisione, per l’applicazione di tappi a vite e a pressione
  • Cambio formato facile e veloce
  • Eccellente rapporto qualità/prezzo

Soluzione compatta

L'integrazione in una sola macchina delle funzioni di soffiaggio, riempimento e tappatura consente di ridurre sensibilmente sia i costi, sia lo spazio occupato dalla soluzione, dal momento che non è necessaria la presenza della sciacquatrice e dei nastri trasportatori tra soffiatrice e rimpitrice. Questo porta inoltre ad una riduzione dei rischi di contaminazione e ad un livello più elevato di igiene.

Sistema di stiro-soffiaggio rotativo

Sistema di stiro-soffiaggio di tipo rotativo ad alta efficienza dotato di aste di stiro motorizzate, il cui funzionamento, controllato elettronicamente, non necessita di camme meccaniche. Ciò consente una precisa gestione della corsa dell’asta di stiro ed un accurato controllo della sua posizione, nonché un significativo risparmio energetico.

Riduzione del tempo di soffiaggio

Il tempo di soffiaggio della giostra è stato ridotto, rendendo così la soffiatrice più efficiente del 17%. Con bottiglie da 0,5 L, un singolo stampo arriva a produrre fino a 2.300 bph.

Massima precisione di riempimento

Il riempimento è estremamente preciso, grazie all'utilizzo del flussimetro, dispositivo elettronico installato in prossimità di ciascuna valvola che rileva il flusso di prodotto immesso in ciascuna bottiglia tramite il conteggio di impulsi e invia alla valvola di riempimento il segnale di chiusura, una volta raggiunto il valore del formato in uso.

Flussimetro massico ad alta precisione

Il flussimetro massico (misuratore di portata che sfrutta l’effetto Coriolis per determinare l’esatta quantità di prodotto ad ogni passaggio) ad alta precisione, installato in prossimità di ciascun rubinetto di riempimento, consente di ottenere una misurazione veloce e con una maggiore ripetitibilità. I misuratori sono caratterizzati da un'elevata stabilità, con una minore necessità di calibrazione. Nel corso della misurazione, l'impatto delle condizioni ambientali (vibrazioni meccaniche, agitazione, spruzzi etc) è minimo. Non è presente inoltre alcun limite di volume (la dimensione del contenitore non è limitata dalla gamma di celle di carico). Il monitoraggio della valvola e la compensazione automatica è possibile tramite PLC.

Rubinetto no drop

La serie HEMF è dotata di rubinetto speciale no drop studiato specificatamente per il riempimento di olio in contenitori PET, con specifica funzione anti-gocciolamento al termine del riempimento.

* I dati indicati in questa pagina non sono vincolanti, in quanto devono essere confermati da SMI in funzione delle condizioni produttive e delle specifiche tecniche dell'utilizzatore della macchina.