Sistemi semiautomatici di palettizzazione

Serie APS 615 ERGON

APS 615 - Palettizzatore

L'APS 615 è un palettizzatore ultra-compatto, ideale per gli impianti di produzione a bassa velocità, che si contraddistingue per la sua facilità di installazione, gestione e manutenzione.
Il cuore di questo sistema di palettizzazione semiautomatico è costituito dalla struttura dove viene posizionato il sistema a tre assi cartesiani preposto alla formazione del bancale. A esso si aggiungono poi il nastro di alimentazione, la testa di presa prodotto e le protezioni a bordo macchina.
In ingresso al palettizzatore, il prodotto arriva su un nastro di alimentazione prodotto e viene cadenzato dal nastro gommato. Successivamente, tramite un nastro distanziatore viene portato nella posizione di prelievo dove la testa di presa preleva il pacco singolo oppure raggruppato e lo deposita sul bancale a terra. La ripetizione ciclica di questa operazione contribuisce alla creazione dei vari strati di palettizzazione. Terminata la formazione del bancale, l'operatore provvede manualmente alla rimozione del bancale pieno e al posizionamento di un nuovo bancale vuoto.

L'APS 615 lavora europallet 800x1200 mm e 1000x1200 mm (altri formati sono disponibili su richiesta).

Tutte le operazioni sono gestite da un sistema user-friendly di automazione e controllo della macchina, garantite dall'interfaccia grafica estremamente intuitiva, dallo schermo sensibile al tocco e dalle e funzioni di diagnostica e supporto tecnico in tempo reale presenti sul POSYC®.

APS 615
Velocità (PPM)15

Struttura compatta ed ergonomica

La struttura compatta ed ergonomica garantisce un notevole risparmio di spazio all'interno della linea di imbottigliamento e permette all'operatore di svolgere facilmente e in sicurezza tutte le attività connesse all'utilizzo, alla pulizia e alla manutenzione dell'impianto.

Sistema pick & place

Il quadro elettrico costituisce un modulo distinto che non viene scablato in fase di trasporto e risulta immediatamente installabile presso lo stabilimento del cliente. Questo implica una notevole semplificazione delle operazioni di installazione della macchina.

Flessibilità operativa

L'impiego di soluzioni tecniche innovative, intelligenti e personalizzate assicura notevoli vantaggi dal punto di vista della flessibilità operativa e della competitività economica dei processi. In particolare, i palettizzatori SMI della serie APS consentono di realizzare molteplici schemi di palettizzazione secondo le specifiche necessità del cliente e offrono possibilità di personalizzazione per adattarsi alle esigenze di cambio formato, cambio prodotto e/o layout dell'impianto.

Movimenti rapidi e precisi

Gli assi della macchina vengono controllati da motori brushless che garantiscono movimenti estremamente dinamici, armonici e precisi.

Bassi costi di gestione e ridotta manutenzione

Il TCO (Total Cost of Ownership) risulta ottimizzato grazie a bassi costi di gestione e di manutenzione.

Ecosostenibilità

I palettizzatori SMI della serie APS rappresentano una soluzione ecosostenibile, grazie all'impiego di motori ICOS dotati di servo-azionamento digitale (driver) integrato, in grado di semplificare il cablaggio della macchina e assicurare maggior efficienza energetica, minor rumorosità e ridotta usura dei componenti.

_

Nastro alimentazione prodotto

ll prodotto in arrivo viene “cadenzato” dal nastro gommato e, tramite il nastro distanziatore, portato nella posizione di prelievo (a seconda delle dimensioni del prodotto e dello schema richiesto possono essere accumulati anche più unità di prodotto sul nastro di prelievo). Nel caso in cui lo schema di palettizzazione richieda di prelevare più pacchi, questi, tramite un cilindro, vengono portati in una postazione aggiuntiva per essere poi prelevati dalla testa di presa.

_

Testa di presa prodotto

Questi palettizzatori possono essere attrezzati con teste di presa differenti; in particolare, a seconda delle esigenze di produzione dell'utilizzatore, può essere utilizzata una presa laterale, una presa "a depressione" (tramite sistema ad aspirazione) o una presa magnetica. La prima è ideale per qualsiasi tipo di confezione e prevede la movimentazione delle palette gommate di presa prodotto attraverso due cilindri. La seconda è adatta a scatole e prevede la movimentazione dei prodotti attraverso uno o più generatori di vuoto (il numero di questi ultimi dipende dalle dimensioni del pacco lavorato). La terza è ideale per contenitori metallici, che vengono movimentati attraverso un magnete permanente applicato alla testa. La testa di presa è provvista di motore per la rotazione del prodotto, in modo che il pacco venga posizionato sullo strato nella posizione richiesta dallo schema di pallettizzazione.

_

Protezioni a bordo macchina

Le protezioni in rete sono montate direttamente a bordo macchina; il carico/scarico del bancale avviene attraverso una porta a doppio battente provvista di serratura di sicurezza con elettromagnete.

_

Dispositivo per l'inserimento di falde (opzionale)

Il modulo mettifalda è un sistema di alimentazione falde regolabile in funzione delle diverse dimensioni interfalda, che può essere abbinato alla struttura del palettizzatore. Il sistema di presa a ventose a 4 punti regolabili garantisce il corretto sollevamento di ogni tipologia di interfalda. Il caricamento delle falde nel relativo magazzino avviene manualmente a cura dell'operatore della macchina.

_

Porta aggiuntiva (opzionale)

Una seconda porta di accesso laterale può essere aggiunta come optional per facilitare eventuali interventi sul nastro cadenzatore e sul bancale.

* I dati indicati in questa pagina non sono vincolanti, in quanto devono essere confermati da SMI in funzione delle condizioni produttive e delle specifiche tecniche dell'utilizzatore della macchina.