Confezionatrici in scatole wrap-around

Serie CWP ERGON

CWP 40 - Cartonatrici wrap-around fino a 40 ppm

La nuova gamma ERGON di confezionatrici automatiche si basa su scelte progettuali basate su concetti chiave come ergonomia, tecnologia, robustezza e modularità, magistralmente amalgamati a segnare una nuova, significativa evoluzione nella storia dei prodotti SMI.

Le nuove confezionatrici ERGON si fanno subito notare per il profilo arrotondato delle portelle di protezione, che permettono di alloggiare tutti i motori in posizione esterna rispetto ai gruppi meccanici che azionano, facilitando l'accesso all'operatore di linea per interventi di manutenzione.

La serie CWP ERGON è costituita da macchine automatiche per il confezionamento di contenitori di plastica, metallo, cartone o vetro in scatole di cartone ondulato e/o vassoi senza film. I vassoi ottagonali o rettangolari possono avere bordi della medesima altezza o di altezze diverse.

Le cartonatrici della serie CWP ERGON raggiungono velocità fino a 40 pacchi per minuto, in funzione del tipo di prodotto.

I formati realizzabili variano in base alla forma, alla capacità ed alle dimensioni dei contenitori; in genere le configurazioni più richieste dal mercato sono: 2x3, 3x4 e 4x6.

Le confezionatrici CWP dispongono di un sistema elettronico di raggruppamento del prodotto e di cambio formato manuale.

CWP 40
Velocità (PPM)40
Piste1

_


_

1Sul nastro di ingresso della macchina, dotato di catene in materiale termoplastico a basso coefficiente d'attrito, un apposito gruppo di guide oscillanti motorizzate provvede ad incanalare correttamente i contenitori sfusi verso la zona di formazione del pacco, dove i contenitori sono raggruppati in modo continuo nel formato selezionato tramite pioli sincronizzati elettronicamente.


_

2Una fustella di cartone ondulato viene prelevata dal magazzino cartoni da uno sfogliatore a movimento alternato composto da un gruppo di ventose, percorre la salita cartoni e si posiziona sotto il gruppo di prodotti in arrivo con fronte marcia lato corto. Nella formatrice scatole/vassoi, la fustella di cartone viene piegata e avvolta intorno ai prodotti mediante apposite guide.


_

3Successivamente i dispositivi piega-alette provvedono a piegare prima le alette laterali ed infine quelle superiori/inferiori sia del fronte marcia anteriore che di quello posteriore. La chiusura tramite colla a caldo assicura un’ottima tenuta del pacco.


_

4All'uscita della macchina, apposite guide fisse mantengono pressate le pareti della scatola appena realizzata. Questo sistema garantisce una quadratura perfetta e duratura delle scatole, a differenza dei sistemi di pressatura a catene rotanti che non sono in grado di fornire lo stesso livello qualitativo.


  • Struttura portante in acciaio sabbiato e verniciato a polveri
  • La macchina è dotata di portelle di protezione scorrevoli in alluminio anodizzato e di forma arrotondata, che consentono di avere tutti i motori (a basso consumo energetico) in posizione esterna rispetto ai gruppi meccanici che azionano. Il sistema di chiusura delle portelle è dotato di un dispositivo di decelerazione, che rallenta la fase finale della corsa accompagnando la portella in maniera armonica
  • Assenza di motoriduttori e impiego prevalente di motori brushless ICOS dotati di servoazionamento digitale (driver) integrato nel motore
  • Dispositivo di raggruppamento prodotto in modo continuo, con pettini in materiale plastico sincronizzati elettronicamente
  • Cuscinetti lubrificati a vita
  • Nastro trasportatore di ingresso con catene in materiale termoplastico a basso coefficiente d'attrito e sistema motorizzato di guide di incanalamento oscillanti
  • Magazzino cartoni posto sotto il nastro d’ingresso, regolabile secondo le diverse dimensioni dei cartoni
  • Sfogliatore cartoni di tipo alternato, dotato di ventose
  • Terminale di controllo POSYC® posto ad altezza operatore e scorrevole per tutta la lunghezza della macchina (fisso sui modelli AFW/LSK/LWP)

Struttura compatta e prezzi competitivi

Le confezionatrici ERGON hanno dimensioni molto ridotte e rappresentano quindi la soluzione più idonea a soddisfare le esigenze di clienti che non dispongono di ampi spazi produttivi. Inoltre i prezzi dei modelli ERGON sono molto competitivi, nonostante l''impiego di soluzionI tecnologiche d'avanguardia e di componenti altamente affidabili. Tutti i modelli ERGON possono essere personalizzati per accrescerne notevolmente le funzionalità base.

Design modulare

Le macchine SMI sono progettate secondo avanzati principi di assemblaggio a moduli e di intercambiabilità dei componenti meccanici ed elettronici; ciò permette di minimizzare i tempi di fermo produzione durante gli interventi di assistenza tecnica o manutenzione programmata e di ottimizzare l'impiego dei ricambi a magazzino.

Flessibilità operativa

Le confezionatrici SMI permettono di imballare un'ampia gamma di prodotti in un numero elevato di configurazioni differenti, in modo da rispondere efficacemente alle mutevoli esigenze presenti e future dell'utilizzatore finale. Ogni macchina può essere inoltre dotata di attrezzature supplementari che ne incrementano le funzioni base e garantiscono un elevato livello di personalizzazione del pacco finale.

Motori collegati in asse

Le macchine SMI vengono costruite senza l'impiego di motoriduttori; i motori sono infatti collegati direttamente agli assi di trasmissione, con il conseguente vantaggio di ridurre manutenzione, dissipazione energetica e rumorosità.

Formazione pacco in modo continuo

Il sistema di confezionamento in modo continuo garantisce un processo di produzione fluido, senza movimenti a scatti; inoltre preserva i contenitori da colpi e urti, garantendo maggiore affidabilità, migliore qualità del pacco e ridotta usura meccanica.

Pioli di separazione in materiale termoplastico

Nella zona di formazione del pacco l'utilizzo di pioli di separazione in materiale plastico, che durano più a lungo di quelli in metallo, permette di ridurre la rumorosità della macchina e di conservare l'integrità dei contenitori più delicati (come il vetro) e delle etichette.

Manutenzione facile ed economica

Le portelle di protezione arrondate dei modelli ERGON permettono di aver più spazio all'interno della macchina e quindi i motori possono essere montati all'esterno sui lati della macchina. Perciò essi sono facilmente accessibili e raggiungibili durante le operazioni di manutenzione. Infatti, l'operatore non deve entrare nelle parti interne della fardellatrice per gli interventi manuali.

Forme innovative

Su tutti i modelli di cartonatrici SMI è possibile realizzare scatole esagonali o ottagonali di cartone ondulato microflute/miniflute, che può essere sottoposto a processi di stampa grafica più sofisticati rispetto al cartone ondulato standard.

Scatole a regola d'arte

Le cartonatrici SMI sono dotate di guide fisse, che all'uscita della macchina mantengono pressate le pareti del pacco. Questo sistema garantisce una quadratura perfetta e duratura delle scatole, a differenza dei sistemi di pressatura con catene rotanti che non sono in grado di fornire lo stesso livello qualitativo.

Sistema di controllo "user-friendly"

Il pannello di controllo POSYC®, scorrevole su binario per tutta la lunghezza della macchina, consente anche agli addetti meno esperti un facile ed efficiente utilizzo della confezionatrice. Ciò è possibile grazie all'interfaccia grafica estremamente intuitiva, allo schermo sensibile al tocco ed alle avanzate funzioni di diagnostica e supporto tecnico in tempo reale presenti sul POSYC®.

PID SBP

Confezionatrici in fascette avvolgenti di cartoncino

Il PID SBP® consente di inserire separatori premontati di cartoncino teso all’interno di scatole di cartone, in modo da proteggere da danni o rotture prodotti particolarmente delicati (come ad esempio i contenitori di vetro) e preservare le etichette da possibili abrasioni.

Questo dispositivo può essere installato sulle cartonatrici wrap-around WP e sulle macchine combinate CM.

Rispetto al metodo tradizionale di inserimento di separatori non montati di cartone ondulato, il PID SBP® consente di:

  • ridurre il costo di acquisto dei separatori di circa il 20% ed il volume di stoccaggio di almeno il 60%;
  • mantenere lo stesso ingombro di una cartonatrice standard, in quanto sia il magazzino separatori che il dispositivo d’inserimento sono montati nella parte superiore della macchina d’imballaggio;
  • velocizzare il processo di inserimento dei separatori e di caricamento del relativo magazzino, poiché questi sono già premontati;
  • diminuire la sensibilità dei separatori all’umidità ed alle variazioni climatiche.

Il PID SBP® ed il relativo magazzino separatori premontati sono posizionati all’ingresso della macchina, sopra la zona di formazione del pacco. La velocità massima di funzionamento è di 40 pacchi per minuto (modello a 1 testa) o 60 pacchi per minuto (modello a 2 teste).

Un braccio meccanico provvisto di ventose con aspirazione a vuoto preleva dal magazzino un separatore premontato, lo apre e lo deposita dall’alto tra i contenitori sottostanti, prima che vengano raggruppati nella configurazione desiderata.

Nella fase finale una fustella di cartone proveniente dal magazzino cartoni viene avvolta intorno ai prodotti mediante apposite guide, in modo da formare una scatola chiusa.

* I dati indicati in questa pagina non sono vincolanti, in quanto devono essere confermati da SMI in funzione delle condizioni produttive e delle specifiche tecniche dell'utilizzatore della macchina.

  • _
  • _